Modena, 14 settembre 2019

Comunicato stampa

 

DALLA REGIONE VIA LIBERA ALLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI EURO 4

Scelta significativa evitare lo stop a questi veicoli disagi ridotti per agenti di commercio e ambulanti

Soddisfazione di FIARC-Confesercenti e ANVA-Confesercenti Modena. “Era stato chiesto più volte per le difficoltà create alle imprese. Benefici a tutto il commercio”

 

Esprimono la propria soddisfazione FIARC-Confesercenti ed ANVA-Confesercenti Modena, rispetto alla decisione assunta dalla Regione Emilia-Romagna di consentire la circolazione dei veicoli diesel euro 4 nel periodo compreso tra l’1 ottobre 2019 e il 31 marzo 2020. “Era stato ripetutamente richiesto da Confesercenti – fanno sapere le associazioni di riferimento degli agenti di commercio e dei venditori su suolo pubblico – al fine di limitare disagi che negli anni si sono ripercossi sul lavoro di molti professionisti ed imprenditori.”

 

“La scelta di evitare lo stop a questi veicoli, prevedendola solo come misura emergenziale – commentano Umberto Calizzani ed Alberto Guaitoli, rispettivamente presidente FIARC e ANVA evita di creare ulteriori difficoltà a più di un settore di riferimento del commercio, compreso quello di vicinato, da tempo fin troppo interessati da un’oggettiva situazione di crisi. Il provvedimento di blocco, inoltre, assunto solo dalla nostra Regione avrebbe creato pochi risultati in termini di riduzione dell’inquinamento atmosferico, sia in città, come nei centri di maggiori dimensioni del territorio. Generando invece per contro, enormi problemi a quanti utilizzano auto e furgoni per lavoro ed alla mobilità dei cittadini.”

 

Accanto a questo provvedimento di proroga del blocco, la Regione ha assunto anche altre disposizioni che sia FIARC Modena che ANVA Modena giudicano in modo positivo. “Vediamo con favore – proseguono Calizzani e Guaitoli – l’inserimento di azioni formative e informative per studenti, tecnici e singoli cittadini con l’obiettivo di promuovere nuovi stili di vita all’insegna della mobilità sostenibile e della riduzione delle emissioni che possono favorire la crescita di nuove sensibilità in modo non traumatico. Resta comunque necessario ed indispensabile trovare soluzioni condivise con tutte le Regioni dell’area padana, per strategie di contrasto all’inquinamento realmente adeguate che non gravino sull’economia dei nostri territori”.

Umberto Calizzani, Presidente FIARC – Confesercenti Modena

 

Presidente ANVA – Confesercenti Modena, Alberto Guaitoli

 

Per informazioni: Ufficio Stampa Confesercenti Modena. Filippo Pederzini

Tel. 059/892640 – Mob. 393/0875555 – f.pederzini@nevent.it – C. 81/2019

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.