Modena 2 novembre 2017

Comunicato Stampa

 

MAURO SALVATORI PRESIDENTE CONFESERCENTI AREA MODENA

Intervento su situazione in corso Canalchiaro

A seguito dell’articolo ‘Corso Canalchiaro la rivolta: “Ragazze minacciate e pedinate” riportato oggi, giovedì 2 novembre 2017 dal quotidiano il Resto del Carlino edizione Modena a pagina 2

 

“Sembra quasi, ed è con rammarico che lo dico, l’epilogo naturale di una sequenza di episodi di microcriminalità – causati da personaggi, purtroppo noti in zona e non solo, da tempo – che sta passando di livello, aggravandosi. Una forma di degrado ed insicurezza già segnalata più volte alle forze dell’ordine. Ma che, nonostante gli interventi e l’impegno profuso e riconosciuto a riguardo, si fatica ad estirpare. Persone fin troppo note, per il disturbo che arrecano in condizioni normali a danno di avventori, commercianti e semplici passanti, che si aggrava ulteriormente ogni qualvolta, abusando di bevande alcoliche – ormai di frequente, e questa accaduta di recente è solo l’ultima di un lunga serie… – sconfinano nell’ubriachezza molesta. Arrivando ad insultare, minacciare se non addirittura a tentare di alzare le mani contro chi li invita ad andarsene altrove, od osa opporsi a loro. Gli operatori degli esercizi commerciali non possono lavorare in queste condizioni, col rischio di finire nel mirino di questi balordi. E nemmeno i clienti dei negozi devono continuare a trovarsi in questo genere di situazione. Riteniamo quindi sia giunto il momento di rafforzare il presidio del territorio, ma soprattutto di intervenire – dati i personaggi conosciutissimi – per risolvere in modo definitivo uno stato di cose che rischia solamente di peggiorare. Evitando così eventuali nuove minacce o tentativi di aggressione ed in particolare il prolungarsi di una situazione di degrado che cittadini ed imprenditori del luogo non meritano.”

 

Presidente Confesercenti Area Modena, Mauro Salvatori

 

Per informazioni: Nevent S.r.l., 059 29.29.413, Filippo Pederzini 393 0875555

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.