Modena, 5 dicembre 2020

 

INFORMATIVA ISTITUZIONALE

 

PUBBLICATE IN GAZZETTA UFFICIALE LE TRE NUOVE ORDINANZE FIRMATE DAL MINISTRO SPERANZA

 

Pubblicate nella Gazzetta Ufficiale di oggi le tre nuove ordinanze firmate dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati della Cabina di Regia che si è tenuta il 4 dicembre. In particolare:

MINISTERO DELLA SALUTE, ORDINANZA 5 dicembre 2020 – Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
MINISTERO DELLA SALUTE, ORDINANZA 5 dicembre 2020 – Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Modifica della classificazione delle Regioni Campania, Toscana, Valle d’Aosta e della Provincia autonoma di Bolzano.
MINISTERO DELLA SALUTE, ORDINANZA 5 dicembre 2020 – Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Modifica della classificazione delle Regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria.
La prima Ordinanza rinnova le misure restrittive vigenti relative alla Regione Abruzzo, che resta in area rossa, e alle Regioni Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte, che restano in area arancione.Con la seconda Ordinanza le Regioni Campania, Toscana, Valle D’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano passano dall’area rossa all’area arancione.

La terza Ordinanza dispone il passaggio delle Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria dall’area arancione a quella gialla.

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa dal 6 dicembre sarà:

– area gialla: Emilia Romagna,  Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Provincia autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria, Veneto;
– area arancione: Basilicata, Calabria, Campania, Lombardia, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Valle d’Aosta;
– area rossa: Abruzzo.
Le Ordinanze saranno in vigore dal 6 dicembre.

A questo link il testo completo pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.