Modena, 16 aprile 2021

 

INFORMATIVA ISTITUZIONALE

 

DRAGHI: “PRIME RIAPERTURE DAL 26 APRILE. PRECEDENZA AD ATTIVITA’ ALL’APERTO”

 

Novità importanti dalla conferenza stampa del Presidente del Consiglio Mario Draghi e del Ministro della Salute Roberto Speranza, al termine della riunione del venerdì della cabina di regia. Dal 26 aprile, dove i dati lo consentono, prevista la reintroduzione della zona gialla. Annunciate per ora due riaperture: nelle zone gialle e arancioni le attività di bar e ristorazione, sia a pranzo che a cena potranno operare, a patto di avere uno spazio esterno e saranno in presenza le lezioni delle scuole di ogni ordine e grado. Resta in vigore fino a data da stabilire il coprifuoco alle 22. Il premier Mario Draghi ha aggiunto che a partire dalla stessa data ripartiranno teatri, cinema e spettacoli, anche in questo caso all’aperto, mentre al chiuso gli spettacoli saranno consentiti con i limiti di capienza fissati dai protocolli anti contagio. Per attività che non si svolgono all’aperto, le riaperture dovrebbero andare di pari passo ad un progressivo aumento delle vaccinazioni. Via libera anche agli sport all’aperto e agli spostamenti tra regioni in zona gialla, mentre gli stabilimenti balneari e le piscine all’aperto riapriranno il 15 maggio, seguiti il primo giugno dalle palestre e il primo luglio dalle attività di natura fieristica. Spostamenti consentiti tra regioni gialle e con un pass speciale tra regioni non gialle.

Il Premier ha anticipato anche che nel prossimo Decreto sostegni verrà inserito un nuovo criterio per l’allocazione dei ristori: oltre alla già esistente perdita di fatturato, verrà considerato l’utile d’impresa. Il prossimo decreto prevedrà dunque entrambi i criteri: fatturato e utile d’impresa/imponibile fiscale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.